Quello che puoi aspettarti

Quando tu o qualcuno che ami sta affrontando un momento di difficoltà o ha una malattia come il cancro, è normale sentirsi sopraffatti e sconvolti. Ma, c’è un elemento emotivo nella cura di te che non puoi fingere che non esista. Puoi provare emozioni come rabbia, tristezza, paura, ansia o sentire molti altri sentimenti.

Sono qui per camminare insieme e trovare le tracce mancanti da cui nasce il dolore che senti. La stanza della terapia è un luogo in cui ascoltare te stesso ed imparare ad accoglierti o ritrovarti. Non è un posto per “matti, malati di mente, anormali o esclusi”, la Psicoterapia è per tutti i sani.

Affronti separazioni inevitabili e indelebili. Ti trovi avanti distanze troppo grandi da colmare, rinunci a chi ami ma anche ai tuoi desideri. Il dolore può essere inimmaginabile. Distacchi, separazioni e perdite sono necessari. Bisogna perdere per ritrovare qualcos’altro. 

La psicoterapia non è il racconto per scavare nel passato perché la tua storia sia già scritta, determinata, già successa. Torniamo indietro perché la memoria cura e la nostra relazione può essere il mezzo di speranza, per ripartire da te e dalla costruzione che fai della tua storia: come puoi, nel presente, dare alla tua vita una nuova forma.

Nel raccontarti, vedi ciò che ora fatichi a cogliere. Scopri e riporti nel tuo mondo interiore le parti più autentiche e profonde di te.
Qui nascono nuove e verdissime piante, il clima che si respira è spesso tranquillo e rilassante, in terapia, si gioca, si ride, si immagina insieme. Non c’è solo il peso del pianto, dell’ansia o delle paure come molti, erroneamente, pensano di una seduta con uno Psicologo. 

Respiri libertà in uno spazio che diventa tuo, in cui prenderti il tempo che serve. Perché la sofferenza che provi è una cosa che hai, non una cosa che sei. Apri gli occhi. Apri gli occhi, la testa, il cuore perché questa è una storia che ti riguarda. La storia di una crisi – che come tutte le crisi – può trasformarsi in un pericolo o in una occasione, una possibilità di crescita. La scoperta di quella vita che hai bisogno di vivere.

Per restare in piedi, per rimanere vivo con tutte le forze e l’unicità delle tue emozioni. Lo puoi fare per te.

Raccontano di me

E.B.

“Paziente e accogliente, molto disponibile a venire incontro alle necessità dei pazienti, si è dimostrata molto attenta alle mie necessità e mi ha messo molto a mio agio; mi ha lasciata parlare eppure è anche intervenuta per mostrare sostegno e interesse, senza mai giudicare ciò che le dicevo.
Trovo sia davvero da consigliare.”

L.S.

“Una psicoterapeuta e prima ancora una persona presente, empatica, comunicativa, competente”

F.C.

“Ho avuto l’opportunità di partecipare alla giornata formativa “Dare parole al dolore”. Interessante, stimolate, arricchente, affascinante, umana e ricca di emozioni. .
Grazie Laura per avermi permesso di avvicinarmi ad un così profondo argomento e soprattutto per aver condiviso con me la tua grande professionalità e la tua passione per un argomento delicato quanto meraviglioso, con entusiasmo e curiosità.
Grazie perché oltre ad aver conosciuto una professionista, ho conosciuto una Donna appassionata del suo lavoro.
Sei per me un grandissimo esempio!”

F.M.

“Grande professionalità, preparazione e sensibilità distinguono Laura; un modo di affrontare tematiche delicate in punta di piedi ma allo stesso tempo con una forte spinta e carica umana. Una occasione di riflessione, condivisione e crescita.”


Facebook


Instagram


Linkedin


Twitter


Pinterest